Radmax di DRGem: l’Intelligenza Artificiale in Radiologia



L’intelligenza Artificiale al servizio della diagnosi: un concetto sempre più reale che vede medicina e innovazione ancora più indissolubilmente legate.

Non si tratta di concetti futuristici ma di realtà concrete, alle quali le migliori Aziende che forniscono servizi diagnostici si stanno rivolgendo con risultati sorprendenti.

L’AI (Artificial Intelligence) di fatto ha già portato importanti trasformazioni nel sistema sanitario e si presta a diventare, nei prossimi anni, un valido supporto per i medici nel fare diagnosi precoci, nel raccogliere, analizzare e organizzare i dati clinici, pianificando trattamenti precipui e trovando le migliori soluzioni per ogni paziente.

Un settore in cui si sono riscontrati ottimi risultati dall’apporto dell’intelligenza artificiale è quello della radiologia. Esistono software in grado non solo di rendere il lavoro dei radiologi molto più veloce e più preciso, ma permettono di ottenere diagnosi più complete grazie all’eccellente qualità delle immagini e con un dosaggio di radiazioni molto basso.

Radmax di DRGem: l’Intelligenza Artificiale in Radiologia

Radmax di DRGem di Medical Solution & Consulting è l’innovativo software per i sistemi di radiografia che, che grazie all’intelligenza artificiale, riconosce fino a 16 tipi di patologie, che si possono evincere dai raggi X:

1 COVID-19
2 Tubercolosi
3 Polmonite
4 Atelettasia
5 Consolidamento
6 Infiltrazione
7 Pneumotorace
8 Edema
9 Enfisema
10 Fibrosi
11 Effusione
12 Ispessimento pleurico
13 Cardiomegalia
14 Nodulo
15 Massa
16 Ernia